Salute in azienda – un importante fattore di successo

Donna che fa yoga in ufficio a casa

Salute in azienda – un importante fattore di successo

Se in una PMI si assenta un collaboratore aumenta lo stress per tutti gli altri, e ci possono essere effetti negativi per l’intera impresa. Per questo è ancora più importante trovare soluzioni insieme. Ecco un tipico esempio.
In una serata estiva: Walter, imprenditore titolare di una falegnameria, e Jürg, il suo collaboratore, lavorano alla macchina CNC gli ultimi pezzi di legno per un grande incarico. Già mentre lavora alla sega, Jürg si tocca sempre la schiena. «C’è qualcosa che non va», rivela al suo capo, che è anche suo amico. Mentre i due caricano i lunghi pezzi di legno nel furgone, Jürg ne fa quasi cadere uno. «Ehi, stai attento», lo rimprovera Walter. Si accorge però che al suo collaboratore scendono gocce di sudore sulla fronte e che ha difficoltà a respirare. «Ce la fai a salire in macchina? Ti porto in ospedale», prende così la decisione.

Essere al limite

In serata si accerta che Jürg ha una grave ernia del disco e che sarà assente per molte settimane. Non è però ancora chiaro se servirà un’operazione e se potrà di nuovo lavorare come falegname. Walter resta in ospedale per diverse ore. È quasi mezzanotte quando carica il legno. Chi degli altri cinque collaboratori può assumersi il grande incarico? Walter continua a rimuginare: la pressione delle scadenze nell’industria edile e l’aumento della concorrenza straniera lo tormentano già da diverso tempo. In realtà dovrebbe avere più aiuto in ufficio perché sua moglie, che si occupa dei tre figli piccoli, può lavorare solo a ore. Già più volte ha dovuto emettere le fatture in ritardo e quindi, di conseguenza, aspettare l’arrivo dei pagamenti. Walter sa bene che non può andare avanti così.

Assenze: un peso per tutto il team

Questo esempio mette bene in luce che nelle PMI le assenze hanno ripercussioni su tutta l’impresa. Secondo la Commissione federale di coordinamento per la sicurezza sul lavoro (CFSL), un’assenza costa a una PMI dai 600 ai 1’000 franchi al giorno. Questa cifra include non solo i costi per il salario ma anche per possibili ritardi, perdite di qualità e reclami dei clienti. L’assenza di un collaboratore, poi, pesa su tutti gli altri, che si trovano maggiormente sotto stress. Se questa pressione diventa eccessiva, è senz’altro possibile che si verifichino altre assenze: la statistica dice infatti che il 46 percento dei lavoratori rischia di ammalarsi a causa di stress e spossatezza. Ecco perché è ancora più importante intervenire. Walter se ne rende conto e sa che deve fare qualcosa, ma si chiede anche come riuscirà a gestire tutto da solo.

Il Care Management aiuta a 360°

In questa difficile situazione il Care Management di un buon assicuratore può aiutare con grande efficacia: fornisce il contatto dello specialista giusto per l’ernia del disco e consiglia una clinica specializzata al collaboratore interessato. Un Case Manager si reca nell’impresa e non solo aiuta il collaboratore in malattia, ma osserva anche la situazione nel suo complesso. In base alle stime, infatti, un’assenza su due è causata da fattori interni all’azienda, dalla sedia da ufficio non ergonomica al clima lavorativo negativo. Nel caso concreto si potrebbe ad esempio pensare di fornire al titolare un coaching dove può imparare a scaricare meglio le tensioni e a gestire i carichi di lavoro in situazioni di stress. Inoltre si tiene un colloquio con la moglie, che può far seguire i bambini da sua madre e lavorare un giorno in più in ufficio. Un altro aspetto che sgrava Walter.

Una buona prospettiva

Nella fase successiva, tutti riflettono insieme su come poter ridistribuire il lavoro durante l’assenza e su come vogliono organizzare il lavoro in futuro. Dopodiché viene un fisioterapista a presentare ai falegnami alcuni consigli per lavorare senza danneggiare la schiena. Viene poi coinvolto anche un esperto di ergonomia sul posto di lavoro, che esamina i modelli posturali dei collaboratori e prende provvedimenti mirati per modificare le posizioni scorrette. Nel frattempo continuano i colloqui con Jürg, in malattia. Presto però emerge che non potrà più esercitare la sua professione di falegname. Supportato dal Case Manager e in accordo con il suo capo e l’assicurazione invalidità, opta per una riqualificazione nel settore commerciale. Così in futuro potrà sgravare Walter e sua moglie di tanto lavoro d’ufficio gestendo gli ordini, creando un sito Internet all’avanguardia e professionalizzando la contabilità. Si occuperà poi di visitare regolarmente i clienti per parlare di nuovi progetti. In questo ambito potrà trarre beneficio dalla sua pluriennale esperienza da falegname.

Rimanere in contatto

Sei mesi dopo, il Case Manager torna nell’azienda: a quanto pare Jürg si trova molto bene nella sua nuova mansione. Walter sembra più tranquillo e riposato. Con orgoglio racconta che il venerdì tutti i collaboratori frequentano un corso di ginnastica posturale in palestra. «Ma siamo ancora molto stressati», ammette.

Tornare in salute e rimanere in salute – com’è il vostro assicuratore?

Nel momento in cui dovete scegliere tra l’assicurazione di persone e la LPP non confrontate solo i premi, ma anche le prestazioni: che cosa vi può offrire il vostro assicuratore se un collaboratore subisce un infortunio o si ammala? In caso di sinistro, Zurich vi fornisce assistenza in modo attivo, competente e individuale; se necessario anche con un Case Manager, che seguirà e supporterà da vicino i collaboratori interessati.
Volete saperne di più? Contattateci all’indirizzo e-mail case.management@zurich.ch o al numero 044 628 34 00.