Fondazione collettiva Vita: Rapporto d’esercizio 2018

Fondazione collettiva Vita: Rapporto d’esercizio 2018

La Fondazione collettiva Vita può guardare al 2018 come a un esercizio conclusosi all’insegna del successo, nonostante l’elevata volatilità sui mercati finanziari. Anche il 2018 è stato caratterizzato da una sana crescita: il numero di imprese affiliate è salito di 692 unità, passando a 21’828. Il totale di bilancio ha raggiunto la cifra record di oltre CHF 14 miliardi. La performance leggermente negativa è già stata corretta nell’anno in corso.

Con l’istituzione della Fondazione collettiva Vita già nel 2003, Zurich è stata la prima assicurazione a puntare su soluzioni previdenziali parzialmente autonome, il modello Vita. Il positivo sviluppo degli affari della Fondazione collettiva Vita conferma il successo del modello semiautonomo.

Una solida performance nonostante il difficile anno degli investimenti

Come molti concorrenti, nel 2018 anche la Fondazione collettiva Vita ha registrato una performance negativa, con un meno 3,08%. Questo ammanco è già stato recuperato e compensato nei primi mesi dell’anno in corso: alla fine di maggio 2019 la Fondazione collettiva Vita ha conseguito una performance di più 3,76% e un grado di copertura indicativo del 103,8%. Come istituto previdenziale, la Fondazione collettiva Vita investe sul lungo termine: negli ultimi cinque anni ha conseguito un rendimento medio del 3,28%.

Poste le basi per un solido futuro

I clienti continuano a beneficiare del modello previdenziale Vita Classic: nell’anno di riferimento, gli interessi massimi sull’avere di vecchiaia sono stati del 2,40% nell'ambito del regime obbligatorio e del 3,15% nel regime sovraobbligatorio. In quanto di partner previdenziale responsabile, all’inizio del 2019 la Fondazione collettiva Vita ha posto le basi per il futuro: a partire dal 2020, per tre anni abbasserà gradualmente le aliquote di conversione fino ad arrivare al 5,80%, in modo da poter offrire soluzioni sostenibili anche sul lungo termine. Con circa 3’000 beneficiari di rendita di vecchiaia, la Fondazione collettiva Vita vanta uno dei migliori rapporti tra assicurati attivi e pensionati sul mercato della previdenza. «Con queste condizioni possiamo ridurre la ridistribuzione dagli assicurati attivi ai beneficiari di rendita e garantire anche per il futuro una struttura di base solida per la Fondazione», afferma Werner Wüthrich, Amministratore della Fondazione collettiva Vita.

Principali indici del 2018

Datori di lavoro affiliati
Membri attivi
Beneficiari di rendita sul proprio bilancio
Patrimonio in milioni di CHF
Rendimento da
investimenti patrimoniali
Grado di copertura I (art. 44 cpv. 2 LPP2)
Remunerazione massima del capitale
di risparmio nel regime obbligatorio
Remunerazione massima del capitale di
risparmio nel regime sovraobbligatorio
(l’ammontare dell’accredito degli interessi dipende dal momento dell’adesione alla Fondazione)

 

21‘828 
129‘470
2‘912
14‘021
-3,08%

100,0%
2,40%

3,15%

Rapporto d’esercizio 2018