La Fondazione collettiva Vita ottiene un positivo rendimento da investimenti del 6,76 percento

La Fondazione collettiva Vita ottiene un positivo rendimento da investimenti del 6,76 percento

Nel 2017 la Fondazione collettiva Vita ha ottenuto un rendimento del 6,76 percento. La strategia d’investimento ampiamente diversificata e orientata alla sicurezza a lungo termine si è dimostrata valida. Gli assicurati del più grande istituto di previdenza semiautonomo della Svizzera nel 2018 possono così nuovamente approfittare di una remunerazione superiore alla media del loro avere di vecchiaia.

Nel 2017 la Fondazione collettiva Vita ha registrato una performance degli investimenti del 6,76 percento. Determinante per il risultato positivo è stato l’elevato contributo alla performance fornito dalle azioni nel portafoglio di investimento ampiamente diversificato. Anche le altre categorie d'investimento hanno registrato uno sviluppo positivo. I dettagli si possono desumere dal reporting sugli investimenti al 31 dicembre 2017.

Gli assicurati ne beneficiano più volte

Grazie all’innovativo modello previdenziale gli assicurati della Fondazione collettiva Vita approfittano direttamente del soddisfacente risultato di investimento. Il modello previdenziale consente una distribuzione equa dei redditi di investimento realizzati sotto forma di una remunerazione aggiuntiva degli averi di vecchiaia.

«Ci muoviamo nel mercato semiautonomo, il che ci aiuta a diversificare ulteriormente la nostra strategia d’investimento e a ottenere in questo modo una performance elevata», afferma Werner Wüthrich, Direttore operativo della Fondazione collettiva Vita. «Ecco come i nostri assicurati ottengono un doppio vantaggio: Da un lato dalla migliore performance, dall’altro dal nostro modello di interessi, che assegna loro in tempo reale una quota possibilmente elevata di redditi di investimento».

Ad approfittare dalla remunerazione superiore alla media sono in particolare gli assicurati pluriennali, poiché questi in passato hanno contribuito in misura determinante allo sviluppo positivo con il loro patrimonio previdenziale. I vostri averi di vecchiaia nel 2018 verranno remunerati nella parte obbligatoria con il 2,4 percento (1,4 percento sopra l’interesse minimo LPP dell’1 percento) e nella parte sovra obbligatoria con il 3,15 percento. In media la Fondazione collettiva Vita negli ultimi cinque anni ha concesso nel regime obbligatorio una remunerazione del 2,33 percento e nel regime sovra obbligatorio una remunerazione del 3,03 percento. «Questo valore medio risulta interessante nel confronto del mercato. In questo modo possiamo fornire un prezioso contributo agli averi di vecchiaia dei nostri assicurati e a favore di un futuro finanziario sereno», afferma con soddisfazione Werner Wüthrich.

Con quasi 21’000 aziende, la più grande fondazione collettiva semiautonoma

Con un totale di 125’000 assicurati attivi e oltre 21’000 aziende la Fondazione collettiva Vita è la più grande fondazione collettiva semiautonoma in Svizzera. Presenta un buon rapporto tra assicurati attivi e beneficiari di rendite e gestisce un patrimonio pari a circa 13 miliardi di franchi.

Comunicato