Vita Classic – Reporting sugli investimenti, 30 giugno 2017

Vita Classic – Reporting sugli investimenti, 30 giugno 2017

La ripresa dell’economia mondiale continua

Mercati finanziari

Nel secondo trimestre, l’indice azionario mondiale MSCI World ha registrato nuovi livelli massimi. La causa principale di questo andamento positivo è stata la continua tendenza di crescita dell’economia mondiale. Il commercio mondiale ha mostrato una solida crescita del quattro percento rispetto all’anno precedente, il che è stato sostenuto dalle maggiori spese d’investimento, in particolare in Asia. Inoltre gli indicatori anticipatori hanno continuato a segnalare una continuazione della crescita economica globale.

L’economia statunitense ha registrato segnali contrastanti. L’indice dei direttori degli acquisti per l’industria manifatturiera e la fiducia dei consumatori hanno avuto un andamento positivo, ma sono rimasti al di sotto delle aspettative. Un andamento molto positivo ha registrato invece il tasso di disoccupazione statunitense, che è sceso al livello più basso da 16 anni. Inoltre le spese per i consumi e i redditi delle famiglie sono aumentati rispetto al trimestre precedente. Alla fine del trimestre la Banca centrale statunitense ha aumentato i tassi di riferimento, confermando in questo modo il miglioramento delle prospettive economiche e l’aumento dell’inflazione.

Nell’Eurozona è proseguita la crescita economica superiore alla media. L’indice dei direttori degli acquisti per l’industria manifatturiera dell’Eurozona ha registrato il livello massimo da sei anni. Ciò significa che le imprese continuano a valutare positivamente l’andamento economico.

In questo contesto la BCE ha mantenuto invariata la sua politica monetaria.

L’economia svizzera è cresciuta ancora a un ritmo sostenuto, ma importanti indicatori si sono indeboliti. L’indice dei direttori degli acquisti per l’industria manifatturiera e diversi indicatori anticipatori dell’economia sono stati inferiori alle aspettative, indicando che la ripresa della crescita dell’economia sta lentamente diminuendo. Tuttavia i dati hanno continuato a segnalare una crescita economica svizzera superiore alla media. Ciò è stato confermato dall’aumento delle esportazioni e dal miglioramento dei dati relativi al consumo privato. A causa dei dati per lo più positivi la BNS ha confermato la sua politica monetaria.

Rendimento del portafoglio (secondo trimestre 2017)

La valutazione sul secondo trimestre 2017 è stata moderatamente positiva: dopo un aprile rispettabile (0,83 percento) nel mese di maggio si è registrata una performance dello 0,31 percento. A questo risultato è seguito il primo mese dell'anno in corso con una performance negativa: -0,36 percento nel mese di giugno. Nel complesso risulta lo 0,78 percento per il secondo trimestre 2017.

Al risultato trimestrale hanno contribuito positivamente tutte le categorie d'investimento del portafoglio, ad eccezione degli investimenti alternativi (-0,02 punti percentuali).

Allargando lo sguardo all'intero primo semestre 2017, con una performance del 2,96 percento il bilancio si può considerare positivo, ottenuto per un buon 50% a febbraio. Nel complesso abbiamo cinque mesi positivi contro un mese negativo.

«Reporting sugli investimenti, 30 giugno 2017»