Che fine fa il mio capitale di previdenza se dopo un’uscita in presenza di Vita non ho un nuovo datore di lavoro?

Che fine fa il mio capitale di previdenza se dopo un’uscita in presenza di Vita non ho un nuovo datore di lavoro?

Se alla cessazione del suo rapporto di lavoro lei non inizia un nuovo impiego, può lasciare il suo patrimonio previdenziale presso la Fondazione collettiva Vita per al massimo sei mesi. Entro tale termine dovrà aver aperto un conto presso un istituto di libero passaggio, sul quale possiamo trasferire il suo patrimonio previdenziale. Quando avrà un nuovo impiego, potrà far trasferire la sua prestazione di libero passaggio alla cassa pensioni del nuovo datore di lavoro.

Se non informa la cassa pensioni circa la destinazione alla quale trasferire il patrimonio previdenziale, questo sarà trasferito su un conto presso l’Istituto collettore LPP. Questo conto sarà intestato a suo nome, per cui lei potrà reclamarlo in qualsiasi momento.

Mi­glio­ra­re la previdenza

Consulenza previdenziale per privati

Vale la pena di pianificare per tempo

Sulla base di un’analisi di previdenza individuale, vi mostriamo come pianificare per tempo la vostra previdenza per la vecchiaia e colmare le eventuali lacune. Per guardare con fiducia alla terza fase della vita.